Viaggiare fa bene: lo dicono la mindfulness e la psicologia

Viaggiare rende felici e ora lo confermano anche le discipline scientifiche della mindfulness e della psicologia. Ma bene in che senso? Scopriamo i benefici correlati al viaggiare:

  • AUMENTO DELLA CREATIVITÀ E DELLA CAPACITA DI PROBLEM SOLVING

Si correla la creatività alla neuroplasticità cerebrale, cioè la capacità che ha il nostro cervello di modificare la propria struttura a seconda delle esperienze che si sono vissute. Tale cambiamento può consistere sia nel rafforzamento di connessioni neuronali già esistenti, sia nella creazione di nuove connessioni tra le cellule nervose. Questo fa si che il nostro cervallo sia sensibile al cambiamento e influenzato dalle esperienze e dai nuovi ambienti, che è esattamente ciò che succede con il viaggio.

Riportando uno studio del professor Galinsky della Columbia Business school vediamo che la chiave per un reale incremento della creatività consiste nel visitare posti nuovi e convivere con le culture locali.

Succede che quando ci troviamo in una località sconosciuta, fuori dalla nostra comfort zone, il nostro cervello è chiamato ad incrementare la flessibilità cognitiva e il problem solving, facendoci scoprire nuove prospettive sul mondo e sulla nostra vita.

  • RAFFORZAMENTO DEL SÉ E DELLE RELAZIONI

Viaggiare e vivere all’estero modifica il modo in cui interagiamo con la gente. Uscire dalla nostra zona di comfort può avere un impatto positivo sulla nostra autostima, ci rende più estroversi e ci apre la mente aumentando il senso di connessione che proviamo verso le altre persone.

Può capitare che all’inizio si provi disagio nel trovarsi in un contesto nuovo ma ciò è fondamentale per la nostra crescita personale perchè ci rende forti emotivamente e resilienti, quindi in grado di far fronte a ogni difficoltà in modo propositivo.

Ancora meglio è viaggiare in gruppo per condividere esperienze che contribuiscono a rafforzare le nostre relazioni con gli altri. Nei viaggi di gruppo si è uniti da una circostanza comune e ciò facilita le vicinanza e aumenta la collaborazione.

  • RIDUZIONE DELLO STRESS E AUMENTO DELLA FELICITÀ

Un viaggio ci permette di abbandonare gli impegni e gli stress della nostra vita quotidiana, aiutandoci a gestire meglio le emozioni negative. Il nostro stile di vita contemporaneo è caratterizzato da pressanti impegni quotidiani che conducono a stress, irritabilità ed effetti negativi sulla nostra efficienza e sul nostro benessere. In vacanza, con un numero di impegni ridotti, la mente e il corpo possono ripristinarsi e rigenerarsi, migliorando il nostro stato di salute generale.

Non hai ancora prenotato il tuo prossimo viaggio?

Sfoglia tutti i nostri prossimi ritiri qui >

https://consapevolmentelecco.it/eventi/

Default image
Centro Consapevolmente
Articles: 28

Leave a Reply