Perché ci sentiamo insoddisfatti?

Partiamo dai sei bisogni fondamentali per esplorare il nostro sentirci insoddisfatti e capire come sentirci più completi. Il primo a sviluppare un modello dei bisogni fondamentali dell’uomo è stato lo psicologo americano Abraham Maslow. Maslow chiamava il suo schema la “piramide dei bisogni”, tutt’oggi molto nota nel mondo della psicologia. Il suo modello ha messo in luce che, per sentirsi appagato o realizzare le proprie potenzialità, ogni essere umano deve prima soddisfare alcuni bisogni fondamentali. Basandosi su questo modello, il celebre Life coach americano Tony Robins ha invidiato i “sei bisogni fondamentali degli esseri umani”, che possono aiutarci a riconoscere cosa guida il nostro comportamento e a capire come le persone cercano di soddisfare i propri bisogni, in modo sia positivo che negativo. Molti individui possiedono quello che in psicologia si chiama ego ferito. Queste persone si creano un falso io perchè, non riuscendo a soddisfare i loro bisogni fondamentali, cercano inconsciamente di soddisfarli ricorrendo ad altri mezzi. I sei bisogni fondamentali si possono suddividere in due categorie. I primi quattro vengono definiti bisogni della personalità:

  • Sicurezza
  • Varietà
  • Significato
  • Connessione o amore

Gli ultimi due, detti bisogni spirituali, sono i seguenti:

  • Crescita
  • Contributo

Questi sei bisogni sono comuni a ogni essere umano; alcuni tuttavia possono essere più o meno importanti a seconda dell’ambiente da cui proveniamo e delle cose che ci sono accadute. Ad esempio, una persona con una situazione finanziari a ematerialie solida non avrà un forte bisogno di Sicurezza, perchè la maggior parte delle sue necessità di base in questo ambito sono già soddisfatte. Per una persona senza una casa e senza un lavoro questo bisogno sarà invece una priorità. 

Ma vediamoli nel dettaglio:

Sicurezza: è il bisogno di certezze, di protezione e di avere il controllo della propria vita. Si tratta di uno dei bisogni più elementari, di un meccanismo di sopravvivenza. Maslow l’ha collegato a bisogni fisiologici di base come mangiare o avere un riparo. La sicurezza ci protegge da tensioni e dolore e ci consente di ricercare il piacere. Guadagnare soldi, lavorare e avere un posto in cui vivere sono modi di soddisfare il nostro bisogno di sicurezza. Ma se nella vita tutto fosse sicuro ci annoieremmo, ed è per questo che abbiamo bisogno anche di Novità.

Novità: è il bisogno che ci fa apprezzare le sfide e le sorprese e ci spinge ad affrontare l’ignoto per cambiare e sentirci più vivi. Ci sono molti modi per soddisfare questo bisogno, ad esempio affrontare una sfida emozionante, dedicarsi a un hobby, frequente persone nuove e viaggiare.

Unicità: ciascuno di noi vuole sentirsi speciale, importante o necessario e questo ci aiuta a fare un senso alla nostra vita. Le relazioni sentimentali, i figli, il lavoro sono il principale ambito in cui questo bisogno trova espressione. 

Connessione e Amore: è ciò di cui tutti siamo alla ricerca e di cui abbiamo bisogno. Il bisogno di Amore e Connessione risponde al desiderio di intimità, affetto e approvazione. Siamo esseri sociali ed è per questo che cerchiamo di appagare questo bisogno attraverso le relazioni sentimentali, le amicizie o il legame con gli animali domestici. 

Come potete vedere, tutti cerchiamo quotidianamente di soddisfare i bisogno della personalità: tramite i nostri rapporti con gli altri, il lavoro, il denaro e le nostre scelte di vita. Non sempre però presentiamo ascolto ai bisogni spirituali. E se tali sogni rimangono insoddisfatti, difficilmente ci sentiremo appagati. È questo il motivo per cui a volte incontriamo persone che in apparenza hanno tutto, persone che hanno soddisfatto tutti i bisogni di personalità, eppure si sentono vuote o prive di uno scopo più profondo. A questo proposito, Maslow introduce il concetto di autorganizzazione, la quali si può raggiungere solo soddisfacendo i bisogni spirituali della Crescita e dell’Utilità.

Crescita: è la necessità di imparare, crescere ed evolverci a livello spirituale e personale, in un processo di sviluppo personale che ci porta ad arricchirci interiormente e avere più cose da donare agli altri. 

Utilità: abbiamo bisogno di donare agli altri, di sentirci utili e di dare un senso alla nostra vita. Aiutare gli altri con gioia e dare senza ricevere qualcosa in cambio sono modi per farlo. 

Percorsi di Mindfulness e psicologia in studio Consapevolmente Lecco o in videochiamata

Puoi leggere di più sulla terapia Mindfulness a Consapevolmente Lecco > qui

Dott.ssa Martina Sciacca, psicologa del benessere e trainer senior mindfulness.

I miei contatti: 📲 371 3414953 📩 consapevolmentelc@gmail.com

Seguici per leggere i prossimi articoli

Default image
Centro Consapevolmente
Articles: 21

Leave a Reply